Pronti partenza via, quasi.

In breve: il tipografo ha le copertine, i Cd sono arrivati, mancano solo una serata di imbustamento/imbollinamento selvaggio, un po’ di sana organizzazione (bloc notes con numeri di telefono e indirizzi + mappa stradale dell’Italia – non siamo tipi da navigatori o smartphone, ci perdiamo anche con quelli), un comunicato stampa decente, una mezz’ora di Photoshop per il manifesto ufficiale, e la Gita Scolastica parte sul serio, tournée e Cd. A prestissimo.

Più di un demo, meno di un disco

(Forse sapete già di cosa si tratta)

Venti anni di gita scolastica è meno di un disco: l’abbiamo registrato in una sera, reduci da pranzi pasquali e da uno spuntino a base di cinese d’asporto, improvvisando il novanta per cento dei pezzi al momento e arrangiandoli seduta stante, senza sovraincisioni, senza correzioni.

Ma Venti anni di gita scolastica è anche più di un semplice demo di roba registrata a caso, come facevamo da giovani: per immortalarlo siamo andati in studio e ci siamo fatti microfonare per bene. In più, visto quanto poco costa ormai stampare i dischi, ne abbiamo approntato una versione semiseria, con Cd di fabbrica (niente Cd-r) e bustina regolare. Però resterà un’edizione leggermente fuori dai canali ufficiali: si comprerà soltanto ai nostri concerti (vedi qui per il programma di gennaio, e non è detto che il 2011 non ci riveda in pista come ai vecchi tempi dopo un annetto di pausa) oppure tramite Le Arti Malandrine, l’etichetta che gentilmente ci dà una mano con la produzione esecutiva.

Restate sintonizzati, ché le novità non finiscono qui.

Ci dividiamo

No, non nel senso che pensate voi: ci dividiamo temporaneamente in due gruppi che si esibiranno nel mese di maggio in varie località italiane ed europee. Tre di noi verranno assorbiti dal Nazareno, entità metallaro-psichedelica a sei teste che si manifesta quando le pare; nello specifico, il prossimo avvento del Nazareno si terrà venerdì 7 maggio al Centro di Aggregazione Giovanile di P.le Forni, a Lodi. Per farvi un’idea, guardate il blog (si trova pure un demo autoprodotto scaricabile ascoltabile gratis).
E mentre tre X-Mary si divertono con la psichedelia, il quarto non se ne sta certo con le mani in mano: afferra un basso (oltre a cantare) e mette in strada i Cristio, duo/trio con ospiti fresco di Album Nuovo, impegnato in un giro di concerti che inizia domenica 9 maggio a Verona e si conclude il  16 maggio a Udine, passando per il nord Italia e la Germania (sul Myspace appena linkato le date precise).

Poi ci rimetteremo insieme e in sella per terminare quel demo-disco-non si sa bene cosa che abbiamo in cantiere.

Tappe

Primo troncone del giro promozionale di marzo: abbiamo suonato, sbagliato strade, dormito al caldo e al freddo, venduto dischi, venduto magliette, parlato e riso di niente per ore, giocato a tombola, rivisto amici, conosciuto amici nuovi, delirato con un neon rosso negli occhi, delirato davanti a un video di Demetrio Stratos, mangiato all’autogrill, mangiato in trattoria, scambiato il Campari per Ginger, imparato cos’è il rebirthing, suonato senza impianto, suonato con un super impianto, imparato le armonie vocali di “Black Power”.

Oggi la carovana riparte.

Il nostro prossimo album si intitolerà “Grossi Castrati del Seicento”.