Giorni perfetti

…questo per farvi capire com’è finito il concerto di sabato sera (sì, dopo abbiamo suonato quattro bis da un minuto e mezzo l’uno, ma non è importante). Il resto delle foto della serata le trovate qui.

Post-weekend

Perché ci piacciono gli accostamenti improbabili: sabato, mister Hyde, con Cristiano che dimostra al mondo quant’è resistente un SM58, Ruben Camillas che incombe titanico sul palco e Zagor che fa capriole in giro, oltre a regalarci una “Giambattista Vico” da pista da ballo francese. Grazie Zab, grazie Ponti sul Mincio. Domenica, niente birra niente vizi, bambini e bambine con tappi per le orecchie e cuffie stereo sotto il palco, Dottor Jekyll tranquillo e posato sul palco, non una goccia di sudore, torniamo rassicuranti dopo essere stati “Il demonio dal cuore nero”. Menzione d’onore ai Los Fuocos che, saliti sul palco nel clima depresso del post-rigori e torturati da un fonico piuttosto fantasioso hanno tenuto duro.

Quanto a noi, se avetete dubbi sulla prossima incarnazione, ci si vede domenica a Bergamo, Parco di Loreto, per un festival niente male. Presto altre info.