Non ci siamo ma ci siamo

Cioè, non suoniamo dal vivo ma ciò che suoniamo dal vivo risuona nell’etere webbofonico: a questo link trovate la registrazione del recente (ultimo, L’ULTIMO?) concerto in terra svizzera, più una lucidissima e interessante intervista ai sottoscritti. Grazie enormi, ancora una volta, a Fat Noise + Radio Gwen.

Trallallà.

Ci siamo dentro solo per la birra

Va sempre a finire così: pensi che il palco sia alto a sufficienza (20 centimetri, non di più) da scansare i facinorosi pieni di entusiasmo e birra-ferentes, invece no: il commento di Cristio secondo cui “in Svizzera italiana avete il gene della festa” si è rivelato azzeccatissimo, dopo che il Murrayfield di Chiasso si è trasformato in un piccolo Maracanà. Quindi grazie a chi ha organizzato (i magnifici di Fat Noise e Radio Gwen – a proposito, abbiamo anche registrato un’autointervista surreale, non so quando andrà in onda) è intervenuto, a chi ha cantato e ballato, e pure a chi ha rovesciato l’immancabile birra sul palco.

E adesso? E adesso ci prendiamo almeno un paio di mesi sabbatici in cui non faremo NIENTE. Uno di noi è appena partito per l’Africa, tornato lui un altro se ne va in Estremo Oriente, quindi fino a febbraio saremo fermi, fermissimi, immobili a riposarci (o magari a fare altro, in altre forme, con altri nomi, chissà).

Ciao ciao.

Ma sabato sera ti porto a ballare (a Chiasso)

x-chiasso

per la precisione al PUB MURRAYFIELD, dove suoneremo, supportati dagli INVERTED e invitati dagli amici di RADIO GWENDALYN e FAT NOISE BOOKING. Inizio ore 22.30, non potete mancare, rischia di essere l’ultimo o il penultimo o il terzultimo concerto del duemilanove.

Capitto?