Cinque piccoli indiani

Tra cinque giorni parte il giro promozionale di maggio, sei concerti quasi tutti al centro-sud, più una puntata dalle nostre parti per chiudere in bellezza (le date precise qui). E dopo mesi e mesi passati a far bollire l’idea in pentola, abbiamo deciso di provarci e allargare la formazione (solo per queste date, badate) a cinque elementi. Ci era già capitato di suonare con El Guiro alle percussioni, o addirittura con due batteristi (nel 2008, a Ospedaletto Lodigiano), ma un tastierista-polistrumentista che arricchisse gli arrangiamenti dal vivo non l’abbiamo mai avuto. E la notiziona è che detto tastierista è Fabio “Gagisto” Magistrali, che dopo averci fatto da fonico (e “produttore”, se di “produzione” vogliamo parlare) per cinque dischi, ha deciso di mettersi in gioco come performer.

Poi in teoria dovremmo anche avere le nuove magliette, ma siamo un po’ tirati con i tempi, quindi abbiate pazienza: quando sarà il momento pubblicheremo foto e tutto.

Corriamo a fare le prove.

Primo rapporto trimestrale 2012

Gennaio, febbraio, marzo, quante cose: in gennaio abbiamo finito un disco (GREEN TUBA, lo trovate qui e qui ed è stato già recensito in qualche angolo del web e in qualche pagina della carta stampata), in febbraio il nostro storico bassista Jean-Luc D si è preso un congedo a tempo indeterminato per inseguire il sogno di una vita (allevare varani di Komodo), e il suo posto è stato preso da Atros, che suona anche qui e qui. Evitiamo le manfrine sugli abbandoni e/o sui cambiamenti, come forse già sapete siamo un gruppo liquido e a geometria variabile, non sarà un’aspettativa di Komodo a farci venire le lacrime agli occhi. Sempre in febbraio abbiamo fatto qualche prova e cominciato a suonare (qui e qui un paio di bei reperti video, e altri ne arriveranno) per portare GREEN TUBA in giro (a proposito, grazie per averne già comprate così tante copie). Marzo è stato pazzerello, ci sono saltati un paio di concerti per cause di forza maggiore ma ci rifaremo. Aprile sarà un mese di pausa e altre prove a geometria variabile, se tutto va bene i concerti di maggio li faremo in formazione a CINQUE, ma non vi diciamo altro, incrociamo le dita e basta.

Prossime scadenze

Lunedì 30 gennaio sveliamo al mondo la copertina di GREEN TUBA

Lunedì 6 febbraio diffondiamo il primo estratto, a mo’ di singolo digitale: IN PRIMA FILA / IO AMO TE

Lunedì 13 febbraio sorpresa

Lunedì 20 febbraio pure.

(Il disco è coprodotto da Another Shame, Dischi di Plastica, Escape From Today, Le Arti Malandrine, Lemming Records, Noiseville, Smartz Records, Wallace Records)

La musica è finita

Sì, il nostro nuovo disco è finito, almeno per quanto riguarda le registrazioni: abbiamo il master e stiamo accelerando con la fase esecutiva della produzione (in parole povere, stiamo finendo di impaginare la copertina e preparando i pacchi da mandare agli stampatori). Per ora possiamo dirvi che come “Tutto Bano” uscirà in confezione Lp + Cd, ma è possibile che ci sia una ghiotta anteprima in formato elettronico; ci saranno cinque/sei etichette a coprodurlo; abbiamo già organizzato qualche concerto di presentazione a fine febbraio, ma ne seguiranno sicuramente altri; si intitola GREEN TUBA, contiene ventuno brani ed è idealmente un doppio album distribuito su quattro lati, pieno zeppo di roba. Per ora è tutto.

Ma quale fine!

Stasera chiudiamo il 2011 con un concerto all’Arci Malabrocca di Pioltello (info qui), festa di Natale, cappelli da renna etc.

Poi: qualche giorno di abbuffamenti, qualche giorno di riposo, champagne a capodanno, e a testa bassa sul PROSSIMO DISCO: mettere insieme la copertina e la grafica, mixare i pezzi, masterizzare, trovare qualche anima bella che ci presti due soldi e le strutture di marketing e PR per pubblicizzare l’album.

Non poco, per non parlare di un paio di altre novità SCONVOLGENTI che bollono in pentola.

Auguri.