Non ci siamo ma ci siamo

Cioè, non suoniamo dal vivo ma ciò che suoniamo dal vivo risuona nell’etere webbofonico: a questo link trovate la registrazione del recente (ultimo, L’ULTIMO?) concerto in terra svizzera, più una lucidissima e interessante intervista ai sottoscritti. Grazie enormi, ancora una volta, a Fat Noise + Radio Gwen.

Trallallà.

Annunci

Ci siamo dentro solo per la birra

Va sempre a finire così: pensi che il palco sia alto a sufficienza (20 centimetri, non di più) da scansare i facinorosi pieni di entusiasmo e birra-ferentes, invece no: il commento di Cristio secondo cui “in Svizzera italiana avete il gene della festa” si è rivelato azzeccatissimo, dopo che il Murrayfield di Chiasso si è trasformato in un piccolo Maracanà. Quindi grazie a chi ha organizzato (i magnifici di Fat Noise e Radio Gwen – a proposito, abbiamo anche registrato un’autointervista surreale, non so quando andrà in onda) è intervenuto, a chi ha cantato e ballato, e pure a chi ha rovesciato l’immancabile birra sul palco.

E adesso? E adesso ci prendiamo almeno un paio di mesi sabbatici in cui non faremo NIENTE. Uno di noi è appena partito per l’Africa, tornato lui un altro se ne va in Estremo Oriente, quindi fino a febbraio saremo fermi, fermissimi, immobili a riposarci (o magari a fare altro, in altre forme, con altri nomi, chissà).

Ciao ciao.

Ma sabato sera ti porto a ballare (a Chiasso)

x-chiasso

per la precisione al PUB MURRAYFIELD, dove suoneremo, supportati dagli INVERTED e invitati dagli amici di RADIO GWENDALYN e FAT NOISE BOOKING. Inizio ore 22.30, non potete mancare, rischia di essere l’ultimo o il penultimo o il terzultimo concerto del duemilanove.

Capitto?

Chiasso a Chiasso

GRANDISSIMI Vasco e i ragazzi del Localin tutti, è stata una serata eccellente malgrado la partenza da San Colombano alle otto (sembrava di andare a far serata a Milano anziché a suonare in un locale) e lo stravolgimento da pizza mangiata in fretta e furia. Grazie ai Nufenen che hanno aperto, agli strepitosi Trouble Vs Glue che hanno surriscaldato l’atmosfera, e soprattutto agli hooligan delle prime file (e a un certo punto anche delle ultime: durante “Zucca” è stata davvero una bolgia) che ci hanno inzuppati di birra, sudore ed entusiasmo. Si suona per serate come queste, poche storie.

A questo punto non vediamo l’ora di tornare in Ticino il 23 dicembre. Ma prima, weekend faentino all’Indipendulo, di cui riparleremo in settimana.

Ora vado ad asciugare i pedali con il phon, sanno ancora di birra.

Venerdì!

Accompagnati dal fido Atros, ché il bassista titolare è in Estremo Oriente, suoniamo a Chiasso:

n37713441221_3721

Occhio, ché la serata è a inviti, cioè bisogna essere in lista, cioè occorre contattare il myspace del Localin oppure mandare una mail a sepolcral[chiocciolone]gmail.com

Nei prossimi mesi

Ci dedicheremo alle seguenti attività:

– Completare un TOUR EUROPEO che ci porterà, a distanza di un mese, in ben due località d’oltrefrontiera, ossia Chiasso (CH) e Lugano (CH). Controllate la pagina dei concerti per sapere dove e quando (il primo concerto, a Chiasso, è venerdì 21 novembre).

– Terminare la produzione di TUTTO BANO, il nostro prossimo album. I pezzi sono mixati, la scaletta quasi decisa, mancano la masterizzazione e, soprattutto, la copertina. Comunque il nuovo disco dovrebbe arrivare a 2009 già iniziato (spero in concomitanza o in leggero ritardo con l’album dei Camillas che di sicuro sarà bellissimo). Non escludo che prima di Natale compaia qualche mp3 da ascoltare in giro (ah, la versione di “Voglio Gatto Panceri” che avevamo messo su myspace e che compare sulla compilation Tafuzzy Days 2008 è stata tolta dalla circolazione perché sostituita da una nuova versione riarrangiata e rimixata).

– Organizzare i concerti con i quali pubblicizzare il nuovo album, ma si parla di marzo 2009 e manca ancora un sacco di tempo, quindi taccio.