Brigadischi

L’anno scorso fummo ospitati, accolti, coccolati, nutriti dalla banda di Brigadisco, una ciurma di bravi ragazzi residenti e operanti in quel di Itri: ci fecero suonare insieme ai Fuzz Orchestra nella splendida cornice del Museo del Brigantaggio (vedi altre info) e il giorno dopo ci consentirono di registrare un pezzo inedito, scritto e arrangiato al momento, nel loro studio casalingo (ma neanche troppo: è uno studio vero). A Itri, quando passa qualcuno a suonare, è la prassi, e a furia di organizzare concerti e ospitare gruppi, ecco il (notevole) risultato: “Rigadritto”, seconda compilation firmata Brigadisco e zeppa (18 brani) di inediti e registrazioni ad hoc. Va da sé che ci siamo anche noi, col brano di cui sopra, che si intitola “Bienvenido Clandestino” ed è una dose delle nostre classiche ciance funky finto-terzomondiste irrobustite dal doppio pedale e dal distorsore Boss Metal Zone che trovammo in studio e gentilmente ci fu consentito di utilizzare.

Per ora niente anteprime, altre info sulla compilation qui.